Rengetsu a Lugano

Le associazioni Giappone in Ticino e shodo.ch presentano la conferenza dal titolo “Lo spirito dello Iaido – lo spirito ascetico e il senso dello iaido oggi” tenuta dal maestro Kentarō Miyazaki 8° dan Hanshi Muso Shinden Ryu iaido e, a seguire, un Embu (dimostrazione) di iaido, l’arte dell’estrazione e dell’uso della spada giapponese (katana). Miyazaki Kentarō ricopre il ruolo di professore ordinario di Studi Interculturali all’Università Junshin di Nagasaki.

Martedì 26 Agosto 2014
presso “il Ciani”
viale Carlo Cattaneo, Lugano
alle 19:00

 

in occasione dell’evento
Lo spirito dello iaido

l’Associazione culturale shodo.ch presenta la mostra calligrafica

Omaggio all’arte di Luna di Loto
La poetessa Ōtagaki Rengetsu,

monaca viandante
a cura di Katia Bagnoli e Bruno Riva

presso “il Ciani”
viale Carlo Cattaneo, Lugano
martedì 26 agosto 2014
dalle 14:00 alle 19:00

Saranno in mostra opere di:
Yamada Tomie, Nakajima Hiroyuki, Morioka Shizue, Katia Bagnoli, Bruno Riva, Kataoka Shikō, Carmen Covito, Madoka (Nakazawa Kenyo), Iyama Kenkō, Titose (Okamura Chitose), Yurugi Hiroko, Ideshita Ryōshun, Uehira Baikei, Okumura Shoko, Yonemoto Kōro, Mine Conti, Sibylle Leuthardt, Ruth Gibellini, Paola Tampieri, Claudia Verri, Fabrizio Piotti, Roberto Pappalettera, Ruan Zonghua, Morena Mauri.

La mostra si propone di far conoscere l’affascinante figura di una poetessa, calligrafa e ceramista del passato, Ōtagaki Rengetsu (1791-1875) attraverso opere a lei dedicate da calligrafi contemporanei giapponesi e europei.
Sono esposte una trentina di opere di medie e grandi dimensioni, 23 delle quali presentate a Milano nello scorso mese di giugno alla Galleria Arte Giappone di vicolo Ciovasso 1.
Si tratta principalmente di kakejiku, e di un’installazione composta da 66 tanzaku, opere calligrafiche di piccole dimensioni. Le opere sono state appositamente realizzate per questa occasione: gli artisti hanno calligrafato poesie di Rengetsu, nella propria interpretazione moderna o nell’esecuzione di rinsho – la pratica della copia calligrafica – oppure testi che evocano la sua spiritualità e l’ambiente in cui visse.
Sono esposti anche due tanzaku originali di Rengetsu, due opere pittoriche e calligrafiche del celebre Tomioka Tessai (1836-1924) che con lei collaborò spesso e alcuni altri pezzi degli inizi del Novecento come due poesie del monaco calligrafo Nantenbō (Nakahara Nantenbō 中原 南天棒, 1839-1925).

 

 

A Lugano Poestate 2014

Nell’ambito del Festival POESTATE 2014 Lugano
18°esima edizione
dal 5 al 7 giugno
Patio Palazzo Civico
Piazza Riforma in Lugano

(entrata libera)

sabato 7 giugno ore 18.40-19.00
Per il 150esimo Relazioni Diplomatiche Svizzera e Giappone
“Omaggio alla poetessa Ōtagaki Rengetsu monaca viandante”
a cura di Bruno Riva con Carmen Covito e Mine Conti

Da Giovedì 5 a Sabato 7 giugno 2014
Installazione aerea

“Omaggio all’arte di Luna di Loto
versi in volo, opere calligrafiche”
a cura di Bruno Riva

 

L’ Installazione aerea “Omaggio all’arte di Luna di Loto, versi in volo”, è composta di circa 60 opere calligrafiche su tanzaku (cartoncini tradizionali giapponesi, per calligrafia e pittura, di formato rettangolare generalmente di queste due misure: 61×364 mm e 71×364 mm), eseguite per l’occasione da calligrafi giapponesi e europei che renderanno un personale omaggio alla poetessa Ōtagaki Rengetsu. A questa grande artista giapponese del XIX secolo, monaca poetessa, calligrafa e ceramista, è stata recentemente dedicata un’importante retrospettiva al Nomura Museum di Kyoto. L’installazione consisterà in una leggera « nuvola » di rete metallica a filo sottile, sospesa al centro dell’atrio del Palazzo municipale a cui saranno appese, tramite fili sottili, circa sessanta calligrafie e alcuni dipinti, eseguiti su cartoncini tanzaku. Tutte le opere saranno eseguite appositamente per l’occasione. I testi delle opere che compongono l’installazione sono tutti dedicati a Ōtagaki Rengetsu e in vario modo sono in relazione con la sua opera artistica e con la sua poetica.

Mostra a Japan Matsuri 2014

Nell’ambito dell’edizione 2014 di Japan Matsuri a Bellinzona (CH),  in occasione del 150° anniversario delle relazioni diplomatiche tra la Svizzera e il Giappone, l’Associazione shodo.ch ha presentato la mostra:

“La spiritualità nella poesia giapponese e dell’Asia Orientale”

Japan Matsuri
Bellinzona
sabato 5 e domenica 6 aprile 2014

Mostra organizzata da
Associazione culturale shodo.ch
Accademia di calligrafia Ruimo
Confederazione europea di calligrafia

Durante la manifestazione il maestro Bruno Riva ha eseguito una performance calligrafica su grande formato.

 

 

Calligrafia cinese al Piccolo Teatro di Milano

“La calligrafia cinese:
l’arte di catalogare il mondo”

Performance di Bruno Riva e Katia Bagnoli
Conversazione con il filosofo Carlo Sini

 

piccoloteatro

Lunedì 7 ottobre 2013, ore 20:30
Teatro Studio – Piccolo Teatro di Milano
Via Rivoli, 6 (MM2 Lanza) Milano

Jiaguwen-jinwen-32

Ingresso libero con prenotazione – presso la biglietteria del Piccolo Teatro Strehler (da lunedì a sabato 9.45-18.45 continuato e domenica 13-18.30), oppure via mail a comunicazione@piccoloteatromilano.it indicando nell’oggetto “calligrafia” seguito da nome, cognome e numero di posti desiderati.


Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa
Istituto Confucio – Università degli Studi di Milano
Università degli Studi di Milano Bicocca
OT/Orbis Tertius – Ricerche sull’immaginario contemporaneo
Associazione culturale shodo.it


Performance calligrafica su fogli di grandi superfici stesi nella platea del Teatro Studio.
Il calligrafo e studioso di calligrafia dell’Asia Orientale Bruno Riva eseguirà scritte di varie dimensioni in tutte le forme della scrittura cinese. Dalla potenzialità figurativa delle antiche scritte su ossi e carapaci, alle sintesi ritmiche e astratte del corsivo, attraverso il vigore e la precisione della forma degli scrivani, il tutto interpretato con rigore filologico ma allo stesso tempo con la libertà artistica dei nostri tempi.
La calligrafa Katia Bagnoli eseguirà, nelle principali forme di scrittura canonica e nel formato classico della poesia cinese, una poesia di Wang Wei che è stata oggetto di studio del filosofo e psicoanalista francese Jacques Lacan e del sinologo e letterato François Cheng.

Seguirà una lezione-conferenza del filosofo Carlo Sini sul rapporto tra scrittura, calligrafia e pensiero.

La serata si concluderà con un dialogo tra il filosofo Carlo Sini, Marcello Ghilardi, filosofo e studioso del pensiero cinese e il calligrafo Bruno Riva.

MIFU-8

Bruno Riva e Katia Bagnoli sono tra i fondatori della Confederazione Europea di Calligrafia, dell’Associazione culturale shodo.it e dell’Accademia di calligrafia Ruimo.
Espongono le loro opere in Europa, negli Stati Uniti e in Asia orientale.
Sono attivi nella divulgazione dell’arte calligrafica producendo testi teorici e storici. Organizzano mostre, seminari e performance di calligrafia in Italia e in Svizzera e collaborano con associazioni e università cinesi, giapponesi e coreane nell’organizzazione di mostre internazionali.
Bruno Riva insegna calligrafia a Milano e a Lugano dall’anno 2000.

Carlo Sini ha insegnato per oltre trent’anni Filosofia teoretica all’Università degli Studi di Milano. Accademico dei Lincei e membro di altre accademie e istituzioni culturali, ha tenuto conferenze, corsi e seminari negli Stati Uniti, in Canada, in Argentina, Spagna e altri Paesi europei. Collabora con le pagine culturali del “Corriere della sera” e de “l’Unità”, con la RAI e la Radiotelevisione svizzera. È autore di una quarantina di volumi, diversi dei quali tradotti in varie lingue. Tra i più recenti: Eracle al bivio, L’uomo, la macchina, l’automa (Bollati Boringhieri) e Il sapere dei segni. Filosofia e semiotica (Jaca Book).
Il tema della scrittura è al centro della sua riflessione teoretica che ricostruisce la genealogia del pensiero occidentale a partire dall’evento della scrittura alfabetica. La sua ricerca sul sapere dei segni lo ha portato a riflettere anche sulla pratica poetica dell’ideogramma ritrovandone la radice in quell’ “aritmetica prima dell’esperienza” che è il segreto musicale del ritmo della vita, tra memoria e oblio, metamorfosi e ritorno, perdita e restaurazione.

Marcello Ghilardi, filosofo e studioso del pensiero cinese. Dottore di ricerca in Estetica e Teoria delle Arti, collabora con la cattedra di Estetica del Dipartimento di Filosofia dell’Università di Padova.
È redattore delle riviste «Simplegadi» e «Orbis Tertius».
Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Cuore e acciaio. Estetica dell’animazione giapponese (2003), L’enigma e lo specchio. Il problema del volto nella pittura contemporanea (2006), Vie per un’estetica interculturale (2009), Una logica del vedere. Estetica ed etica in Nishida Kitaro (2009), Shitao, “Sulla pittura”, [trad.antologica con commento] (2009), La filosofia nei manga. Estetica e immaginario nel Giappone contemporaneo (2010), Arte e pensiero in Giappone. Corpo, immagine, gesto (2012), Filosofia dell’interculturalità (2012)

Mostra Nazionale Svizzera 2013 di Bonsai e Suiseki

A Lugano nell’ambito della Mostra Nazionale Svizzera 2013 di Bonsai e Suiseki le associazioni shodo.ch e shodo.it presentano la mostra

“Fiori d’inchiostro “

domenica 9 giugno tra le 13 e le 15,30 ci sarà una dimostrazione di shodo tenuta dal maestro Bruno Riva

Libretto- mostra-bonsai-10

http://www.bonsaiclubticino.ch/bct1/

programma-bonsai-2013- 1

Bonsai e Suiseki: Mostra Nazionale Svizzera 2013

L’8 e il 9 giugno 2013 avrà luogo a Lugano (TI) la Mostra Nazionale Svizzera 2013 di Bonsai e Suiseki. Le splendide rive del lago Ceresio sono pronte ad accogliere per la prima volta inTicino l’importante manifestazione.

Il Centro Esposizioni di Lugano rappresenta il principale spazio fieristico della Svizzera Italiana. Facilmente raggiungibile sia con i mezzi pubblici che privati e situato nelle vicinanze del lago. Il padiglione Mak 7, dove si svolgerà la manifestazione dispone di una superficie espositiva pari a ben 2700 m2.
Sarà  possibile acquistare piante, vasi, utensili e libri.
L’evento ospiterà i migliori Bonsai e Suiseki provenienti dalla Svizzera. La mostra è anche abbinata al 2° Concorso Bonsai Club Ticino (aperto a tutti).
La manifestazione è l’occasione per mostrare al pubblico altre attività culturali tipiche del Giappone, come la cerimonia del Tè, la vestizione del Kimono e l’Ikebana.

Vedi il programma dettagliato nel sito:
www.bonsaiclubticino.ch

 

programma-bonsai-2013-2

 

programma-bonsai-2013-3

 

Performance a Milano

L’Associazione culturale shodo.it partecipa all’iniziativa del Comune di Milano ‘OCA: Officine Creative Ansaldo
via Bergognone 30 (angolo via Tortona)

venerdì 15 giugno – ore 19

“SCRIVERE”
Performance calligrafica del maestro Bruno Riva
e della calligrafa Katia Bagnoli.

L’azione ha una durata di 30 minuti.
Al termine i calligrafi, coadiuvati dalla scrittrice e nipponista Carmen Covito, risponderanno  alle domande del pubblico sulla calligrafia dell’Asia Orientale e la sua pratica nell’arte contemporanea.

 


Takarazukashiten

 

I calligrafi Katia Bagnoli, Bruno Riva e Carmen Covito hanno partecipato nel dicembre 2011 all’esposizione annuale  dell’Associazione Keifūkai 景風会 organizzata dalla maestra Kataoka Shikō 片岡紫江 nella città di Takarazuka (Giappone). Le loro opere sono state selezionate dalla giuria e sono state esposte nella sezione calligrafica della 55a edizione della Takarazukashiten 第55回 宝塚市展 (Mostra della Città di Takarazuka), tenuta dal 27 al 31 gennaio 2012 nella Sorio Hall a cura della Takarazuka Foundation for culture promotion.

no images were found

vedi la galleria fotografica nella pagina dedicata

 

Nel commento degli organizzatori, “la presenza di calligrafie arrivate dall’Italia è stata avvertita con grande piacere come indice dell’internazionalizzazione dello shodō”.

 

 

 


a Milano “Mottainai! (oh, che spreco!)”

L’associazione culturale shodo.it
presenta la mostra
“Mottainai! (oh, che spreco!)”
riflessioni sul tema da parte dell’accademia di calligrafia Ruimo

Da martedì 17 a domenica 22 aprile 2012
presso la Libreria Azalai,
via Gian Giacomo Mora 15
Milano

giovedì 19 aprile dalle ore 18.00 rinfresco calligrafico

Con il termine “Mottainai!” in giapponese si esprime rammarico per lo spreco di oggetti materiali, di tempo e di ogni altra risorsa preziosa.
Quando si riceve un regalo o un’attenzione, questa espressione viene usata come formula di cortesia per sottolineare la generosità del donatore.

La parola “mottai” indicava in origine  la dignità intrinseca in ogni oggetto materiale: la sacralità delle cose. La costruzione negativa “mottainai”, che significa letteralmente “non avere mottai” veniva usata nella tradizione buddhista per lamentare lo spreco o l’abuso di qualcosa di sacro o degno di grande rispetto.

Oggi non sprecare significa dare attenzione al futuro del mondo. “Mottainai!” diventa il simbolo di una nuova tendenza, che reagisce al consumismo in nome di uno stile di vita più semplice e più libero, all’insegna del riciclo, del riutilizzo, del rispetto per gli oggetti che è insieme rispetto per l’ambiente.
La mostra presentata da shodo.it si colloca nella settimana del Salone del Mobile per ricordare che anche l’arte della calligrafia sino-giapponese può contribuire alla riflessione su questi temi.
Sono esposte opere prodotte dall’accademia di calligrafia Ruimo diretta dal maestro Bruno Riva, insieme a opere di calligrafi europei, cinesi, coreani e giapponesi amici dell’associazione shodo.it, tra cui  Ruan Zonghua, Ye Xin, Yamada Tomie,  Nakajima Hiroyuki.

Durante la mostra sarà possibile partecipare a workshop di calligrafia:

sabato 21 aprile ore 14.30-18.30 calligrafia in kanji con il maestro Bruno Riva
domenica 22 aprile ore 15-18  calligrafia in kana con la maestra Yamada Tomie

Per informazioni e iscrizioni scrivere a:
katia[chiocciola]shodo.it

 


Mottainai! a Treviso

MOTTAINAI 勿体無い (oh, che spreco!)
Performance e workshop dedicato alla calligrafia a Treviso.
14-15 Aprile 2012

L’associazione culturale shodo.it interviene nell’ambito della manifestazione  Nipponbashi con il  maestro calligrafo Bruno Riva e la nostra presidente Katia Bagnoli che terranno un workshop (numero di posti limitato) e una performance pubblica sul tema “MOTTAINAI! (oh, che spreco!)” , tema che sarà poi sviluppato nell’omonima mostra allestita a Milano dal 17 al 22 aprile.

 

Sabato 14 aprile – workshop di shodo
(PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA attraverso il modulo online)
http://www.nipponbashi.it/programma-nipponbashi/prenotazione-workshop-di-shodo/

Location:
Salone Borsa presso Camera di Commercio
‪Piazza della Borsa, 3/B‬
31100 Treviso TV

Entro le 9.30
    •  Definizione delle postazioni di lavoro
    •  Distribuzione dell’attrezzatura e della documentazione didattica
9.30 – 12.30: Prima sessione di attività
    •  Accoglienza: presentazione della giornata;
    •  Breve introduzione sull’attrezzatura e su alcuni aspetti pratici riguardanti l’esecuzione      calligrafica;
    •  Breve dimostrazione di scrittura di una prima serie di caratteri;
    •  Inizio delle attività pratiche su fogli di piccole e grandi dimensioni;
    •  Esecuzione dei tratti di base su grandi fogli e scrittura su fogli piccoli di una parte dei       caratteri mostrati in precedenza.
12.30 – 14.30: Pausa per lavare i pennelli, sistemare la sala e pranzo
14.30 – 18.30: Seconda sessione di attività
    •  Breve introduzione teorica alla storia della scrittura e della calligrafia illustrata da esempi  eseguiti appositamente;
    •  Esempio di scrittura di alcuni altri caratteri nelle forme normale e semicorsiva;
    •  Esecuzione dei caratteri mostrati: prima copia su fogli piccoli e in seguito loro libera interpretazione su fogli grandi.

Domenica 15 aprile – performance di shodo ad accesso libero e gratuito

Location:
Piazza della Borsa
‪31100 Treviso TV‬
 (in caso di pioggia la performance si svolgerà all’interno del Salone Borsa)

Orario:
11.00 – 11.30
Prima dell’inizio vi sarà una breve presentazione dell’evento e una distribuzione gratuita al pubblico del testo che sarà calligrafato nel corso dell’intervento.
L’azione calligrafica si svolgerà su una superficie rettangolare di circa 7×10 metri.
Note importanti per accedere alla performance:
    •  il pubblico non dovrà avvicinarsi a meno di un metro dai fogli;
    •  chi sarà vicino al luogo dell’intervento potrà sicuramente attendersi di ricevere degli spruzzi d’inchiostro.
Durante l’esecuzione da parte del maestro Bruno Riva dei caratteri indicati nel testo distribuito, nelle cinque maggiori forme di scrittura, in dimensioni diverse, interverrà anche la calligrafa Katia Bagnoli. L’azione si concluderà con l’esecuzione calligrafica gestuale di tre caratteri per mezzo di un pennello di grandi dimensioni.
Al termine del loro intervento i due calligrafi, coadiuvati dalla scrittrice e calligrafa Carmen Covito, presente per documentare la manifestazione, saranno a disposizione per rispondere alle domande del pubblico.

 


Negli Emirati Arabi Uniti

 

Il maestro calligrafo Bruno Riva e la presidente di shodo.it Katia Bagnoli sono stati invitati a tenere una dimostrazione/performance giovedì 22 marzo presso l’Ambasciata del Giappone negli Emirati Arabi Uniti.
Martedì 20 marzo hanno presentato la calligrafia giapponese in una conferenza alla Abu Dhabi University.

no images were found

 


Torna su